Domenica 9 Ottobre Kalabria Experience Tour progetto promosso dalla nostra Associazione, vi porterà a scoprire la bellezza e la magia del BOSCO DI RUDINA (S.I.C.)e del magico Borgo di Ferruzzano Superiore (RC).

Un evento naturalistico-culturale che si avvale della preziosa collaborazione della Pro-Loco di Ferruzzano, dell’Azienda Agricola  “Apicoltura Panzera”, degli sponsor:  AKU e Planet Fire (Ardore), e poi ancora 101 Caffè Siderno e @igreggiocalabria e 0964.biz che promettono di farvi vivere una giornata ricca di scenari fiabeschi e completamente immersi nel silenzio del bosco e della sua rara vegetazione.

(Escursione ideale anche per i meno esperti)

IL BOSCO DI RUDINA (SITO S.I.C.)

Il Bosco di Rudina, posto tra il Borgo di Ferruzzano e la fiumara La Verde, costituisce un vero e proprio “unicum” per i botanici in quanto è uno degli ultimi esempi di macchia mediterranea in cui, grazie a particolari condizioni microclimatiche, la biodiversità vegetale ed animale sono rimaste quasi intatte nonostante l’azione plurimillenaria dell’uomo, tanto da essere censito nell’ambito del progetto Bioitaly, tra i 47 S.I.C. (sito di interesse comunitario) presenti in Italia, cioè aree naturalistiche in cui la CEE è disposta ad investire in progetti di tutela e conservazione.Il suo interesse naturalistico si basa sul fatto che esso conserva ancora un livello di naturalità molto elevato, testimoniato dalla notevole articolazione tipologica, ed inoltre rappresenta un ultimo esempio di vegetazione forestale mediterranea di bassa quota presente sul versante jonico dell’Aspromonte, estremamente degradato sia per l’impatto antropico sul territorio, sia per la politica forestale del passato artefice di veri e propri “inquinamenti ambientali” del paesaggio mediante imboschimenti con eucalipti e con altre essenze estranee alla nostra flora. Alla luce di tutto ciò, esso costituisce un mosaico botanico dove, la particolare conformazione morfologica, con l’esposizione prevalentemente a Nord, rende possibile, in un contesto di vegetazione mediterranea di bassa quota dominata dal leccio, la presenza di specie forestali tipiche della fascia montana, quali farnetto e carpino nero. Il piano arboreo è dato da varie specie, alcune sempreverdi come il leccio, dominante, e la sughera, altre caducifoglie come la roverella di Virgilio, la roverella di Dalechampi, il farnetto, il carpino nero, l’orniello, l’acero trilobo, l’acero napoletano, l’olmo, ecc.. Il sottobosco è caratterizzato da arbusti sempreverdi come lentisco, mirto, erica, corbezzolo, ecc. ; inoltre largo sviluppo hanno le specie lianose come salsapariglia, edera, tamo, vitalba, ecc. Rudina, in greco di Calabria, significa “luogo dove crescono i melograni”, infatti, l’interesse storico del Bosco di Rudina è legato alla presenza capillare nel suo contesto di precise testimonianze della sua millenaria frequentazione umana date da numerosi palmenti scavati nell’arenaria ( circa 200), manufatti di paleoviticoltura testimonianti una lunga stratificazione di civiltà diverse, da quella ellenica a quella bizantina tracce di insediamenti greci fitta rete di antichi selciati, testimonianza della centuriazione romana e bizantina numerosi insediamenti monastici basiliani ai quali fa riferimento la toponomastica. (Fonte: www.prolocoferruzzano.info) 

DESCRIZIONE PROGRAMMA:

Ore 08:00 Incontro con gli escursionisti Bivio per Ferruzzano Superiore (SS 106) (via Giacomo Matteotti)  PENSILINA DI FERMATA AUTOBUS 

pensilina

Ore 08:20 Partenza per il Borgo di Ferruzzano (8,5km)

ferruzzano-marina

Dopo aver raggiunto il Borgo di Ferruzzano Superiore, si riscende in auto per circa 1km attraverso alcuni vicoli abbastanza agevoli.

ferruzzano-fino-a-partenza

Ore 09:00 Si arriva dopo circa 1km di strada in discesa asfaltata a tratti lievemente dissestata (alt. 380 m.) Parcheggio automobili (Accoglienza Pro-Loco di Ferruzzano e presentazione)

img_1026

Ore 09:15 INIZIO ESCURSIONE

Da qui si accede al bosco mediante le rocche di “Zacaria” (alt. 350 m.)

img_1037

Preso un sentiero a sinistra si entra nel “Bosco di Rudina”, in uno scenario fiabesco ammantato di muschio e profumi intensi (alt. 350 m.).

img_1054

Qui i primi palmenti in pietra ci sorprenderanno per la loro storia e le antiche origini, illustrate delle nostre guide esperte.

img_1040

si proseguirà immersi nella fitta vegetazione dalle più svariate specie di piante ed alberi, in uno scenario incontaminato e immerso nel silenzio, dove la natura da il meglio di se colorando e caratterizzando questo territorio protetto (S.I.C.) .

bosco-incantato

Attraversato l’ultimo tratto del bosco, attraverseremo un breve tratto di strada, e in un ampio spiazzo effettueremo una gustosissima degustazione di miele biologico autoctono dell’Azienda Panzera servito con del gustosissimo formaggio primosale ed il famigerato “Vino Greco”. (Possibilità di acquistare il prodotto a prezzo speciale)!

img_1211

Una volta percorso un breve tratto stradale immerso nel bosco ci si immette per una mulattiera che scende lievemente  attraversando una zona caratterizzata da sistemi a terrazzamenti in pietra a secco, dove potremo ammirare alcuni esemplari di alberi da Sughero.

img_1105

Da qui a breve si arriverà in  loc. “Carrì” (punto panoramico) dove visiteremo i ruderi della chiesetta bizantina “Santa Maria degli Armeni” (alt. 330 m.).

img_1126

Dopo questa breve sosta, riscenderemo attraversando un antico casolare  “Casale Cafari” (alt. 330 m.) imboccando un sentiero che attraversa  dei campi coltivati ad ulivi, bacche e viti,

img_1177

di qui a breve su una leggera salita (a tratti dissestata) raggiungeremo il punto di partenza.

img_1183

Ore 12:30 Dopo aver preso le automobili rientreremo al borgo via Loc. Stinchi per raggiungere la vicinissima Ferruzzano Saccuti presso “RISTORANTE IL RITROVO” (pranzo a base di prodotti tipici caserecci)

ALL’INTERNO DELL’EVENTO:

– ESTRAZIONE : 3 paia di scarponcini da trekking “AKU” a cura dei  Tecnici AKU e Planet-Fire caccia e pesca (Ardore) presenti all’evento con alcuni tecnici responsabili per l’Italia.

– FOTO CONTEST INSTAGRAM: a cura di @igreggiocalabria (presente all’evento).

– DEGUSTAZIONE CAFFE’: a cura del marchio 101 Caffè (Reggio Calabria -Siderno).

Ore 14:30 Risaliremo con le proprie automobili al borgo di Ferruzzano Superiore per una intensa visita guidata all’interno del caratteristico borgo semi abbandonato, dove potremmo ammirare panorami mozzafiato che guardano sulla costa jonica fino a punta Stilo ed il paesaggio pre-aspromontano.

img_1091

CENNI STORICI SU FERRUZZANO:

Il centro storico, che sorge sul cucuzzolo della collina,a 474 metri sul livello del mare, da cui dista appena nove chilometri, per la sua splendida posizione geografica, offre uno sguardo panoramico a trecentosessanta gradi: la Piazza Belvedere (San Giuseppe) e i tre Calvari costituiscono i punti strategici da cui si possono osservare le suggestive montagne dell’Aspromonte Orientale, i vari paesi che lo costellano: Brancaleone, Bruzzano, Staiti, Samo, Sant’Agata, Caraffa, Bianco, Africo Nuovo e, soprattutto nelle limpide giornate di ogni stagione, tutti i paesi della costa Nord Orientale, fino a punta Stilo. Le viuzze, poi, con le “lamie” costituiscono un’attrattiva veramente particolare, le “vinelle” e le “rughe” richiamano ancora una vita sana e spensierata non soltanto per i ragazzi ma anche per gli adulti. I piccoli pianerottoli e gradini delle scale delle caratteristiche case, ormai disabitate, richiamano facilmente alla memoria l’immagine della “vecchierella che novellando” con le amiche trascorreva il tempo che i lavori della campagna le lasciavano libero. Tra il Borgo antico e la Marina di Ferruzzano, si trova il caratteristico Borgo Saccuti, anticamente denominato “Baracche”, forse perché, in seguito al terremoto del 1907, la popolazione, rimasta, senza tetto, ha costruito nell’immediatezza delle case-baracche, ormai ricostruite in muratura.E’ un borgo molto accogliente, dove la gente assapora ancora momenti di intensa vita relazionale, soprattutto durante la stagione estiva, quando arrivano non soltanto i nostri emigrati, ma tante altre persone che, in questi ultimi anni, dimostrano di sapere apprezzare i valori della vita sociale e i sapori dei frutti della terra.

A FERRUZZANO SUPERIORE VISITEREMO:

– Le vie più caratteristiche del borgo con i suoi palazzi – Un antica  sede del PSI – La chiesetta di San Giuseppe (Piazza della Memoria).

ORE 16:30 circa FINE (SALUTI)

MAPPA COMPLETA E ITINERARIO:

legenda-rudina

COME ATTREZZARSI?

Adeguate calzature (Scarpe da trekking) – k-way- cappellino- scorta d’acqua almeno 1/5 lt)-indumenti di ricambio.

NOTE TECNICHE ESCURSIONE BOSCO DI RUDINA:

Escursione di tipo: “T” (TURISTICO)

Difficoltà: MEDIO/FACILE

Percorso: AD ANELLO 5KM (A/R)

Tempo di percorrenza: 4h (SOSTE INCLUSE)

Pranzo tipico: RISTORANTE “IL RITROVO”

Degustazione tipica: A CURA DELL’ AZIENDA AGRICOLA PANZERA  

(La visita guidata al borgo di Ferruzzano non comporta difficoltà particolari)

PER ADERIRE ALL’EVENTO:

E’ OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE ENTRO IL 7 OTTOBRE 2016 telefonando al numero 347-0844564 (Carmine) fornendo i propri dati anagrafici (nome e cognome e data di nascita) per l’attivazione polizza infortuni (OBBLIGATORIA PER TUTTI)

Quota di partecipazione:  5€ (inerente alla polizza assicurativa)

Costo del pranzo: 10€ (Prodotti tipici e bevande incluse)

Guideranno: Salvatore Panzera, Prof. Orlando Sculli e lo Staff di Kalabria Experience tour 

LA LOCANDINA UFFICIALE:

rudina-definitiva

 

IL TRAILER:

 

 

 

I NOSTRI SPONSOR:

logo-planet-fire logo-aku logo-apicoltura-panzera logo-caffe image-12-09-16-02-08 image-12-09-16-02-07

 

Commenti

commenti