Anche quest’anno abbiamo promosso delle giornate dedicate alla cura, alla manutenzione e alla pulizia del Parco Archeologico Urbano di Brancaleone Vetus.

Già dalla domenica del 14 Maggio alcuni volontari hanno preso parte ai primi interventi con il taglio delle erbacce lungo i sentieri principali del borgo, consentendo così una comoda fruibilità al pubblico.

Dobbiamo però ribadire che il frutto di questa iniziativa quest’anno come anche l’anno scorso ha assunto proporsioni completamente diverse, perchè grazie alle donazioni derivanti da iniziative e gadget solidali che non hanno mai smesso di essere proposte ai nostri sostenitori, molti materiali sono stati acquistati grazie al fondo creato per il progetto che abbiamo denominato “Salviamo Brancaleone Superiore”.

L’intento non è ricostruirlo, bensì consentirgli di vivere nel tempo ed in ciò che resta!

L’iniziativa si è poi protratta nel mese di giugno con i Campi di Volontariato che hanno visto cittadini, associazioni e soci volenterosi adoperarsi per completare le opere lasciate in sospeso nelle precedenti settimane.

Sempre nel Mese di giugno il Consorzio di Bonifica Versante Ionico Reggino su interessamento di un nostro concittadino “Pietro Alati” (facente parte del Consorzio) e che si è dimostrato da subito sensibile alle varie problematiche dovute ai pesanti danneggiamenti causati dall’alluvione del novembre 2015. Nell’incontro con i tecnici preposti del Consorzio e sopralluogo ne è emersa un intesa molto importante, e da subito la nostra proposta di collaborazione è stata accolta con l’invio di alcuni operai del cantiere di Brancaleone che hanno effettuato e stanno effettuando importanti opere di consolidamento e ripristino steccati in legno dei percorsi turistici.

Un risultato molto importante, rimbalzato su alcuni quotidiani locali che ha acceso la speranza in noi e in tutti quelli che si stanno prodigando alla causa.

L’ultimo giorno dei Campi di Volontariato si è chiuso con una bella mattinata assieme a due giovani rifugiati dello SPRAR di Brancaleone e dei suoi responsabili, i quali ringraziamo per aver condiviso con noi l’iniziativa, durante il pomeriggio la forza lavoro si è tinta di rosa con la partecipazione di due ragazze provenienti una da Ardore Marina e l’Altra da Montebello Jonico nonchè una delle nostre socie.

I lavori non sono terminati, ma ciò che rimane di queste 4 domeniche dedicate al borgo ed al parco archeologico è qualcosa di inverosimile.

2 Metri di erbacce e spine sono state eliminate dai percorsi e la fruibilità adesso è stata al 90%  ripristinata!

(al 90% perchè ancora sussistono delle zone per le quali verrà vagliata ogni ipotesi al fine di recuperare il recuperabile)

Ecco alcune immagini che abbiamo raccolto per voi in queste settimane e che illustrano in maniera lampante la situazione com’era e com’è adesso.

Certamente ancora non è finita qui! Noi cerchiamo collaboratori, persone sensibili che intendono perseguire la strada del recupero del borgo in tutta la sua bellezza ed essenza. Insomma, siamo alla ricerca di pazzi e sognatori che credano nel nostro progetto e che ci aiutino a realizzare un sogno; quello di diventare modello per il territorio di rilancio turistico, dato che Brancaleone ed in particolar modo Brancaleone Vetus sta  diventando una delle mete più ambite del territorio (i numeri ce lo confermano), e tutto questo grazie alla nostra volontà di promuoverlo sui social network che ha garantito una visibilità norme e per la quale noi crediamo che nel prossimo futuro possa apportare dei benefici a livello turistico e di immagine a tutta la nostra cittadina e comprensorio grecanico di cui Brancaleone ne fa parte.

Il sostegno al progetto non finisce qui, ma continua con una serie di iniziative che andranno a finanziare altre opere che si andranno a sommare alle quelle già attuate.

C’è ancora tanto da fare, ma noi speriamo che le Istituzioni recepiscano gli intenti per un maggiore interesse verso questo luogo che non può e non dev’essere dimenticato ma salvato dal lento degrado che rischia di far scomparire secoli di storia.

Vi terremo costantemente aggiornati circa le iniziative, per il momento da Brancaleone Vetus è tutto !

Grazie per l’attenzione

 

Commenti

commenti